Guadagnare bitcoin

 El Salvador è il primo paese al mondo a rendere bitcoin una valuta ufficiale. Proteste nel paese, crollo del mercato azionario

A causa del grande volume di vendite, il prezzo del bitcoin è crollato il primo giorno in cui la criptovaluta è stata usata come moneta legale in El Salvador, una piccola nazione dell'America centrale. Gli scambi sono in fermento e proteste pacifiche stanno avendo luogo nel paese, con i cittadini diffidenti nei confronti dell'innovazione.

Bitcoin legalizzato

El Salvador, un piccolo stato dell'America centrale, ha legalizzato il bitcoin come moneta di stato e ora è la valuta ufficiale del paese. Il primo giorno di utilizzo della criptovaluta, il 7 settembre 2021, il bitcoin è crollato a causa dell'alto volume di vendite. Gli esperti sono divisi, con le proteste pacifiche del pubblico e i timori dell'innovazione.


Il giorno prima il bitcoin ha superato la soglia dei 52956 dollari, e martedì il suo prezzo è sceso a 43050 dollari a New York. Il giorno dopo, giovedì 8 settembre, il prezzo della criptovaluta si è stabilizzato a 51080 dollari.


Piano del presidente

Secondo il piano del presidente Salvador Nayib Bukele, le aziende sono ora tenute ad accettare bitcoin in cambio di beni e servizi, e la criptovaluta può essere utilizzata anche per pagare le tasse. L'introduzione del bitcoin avrà una spinta iniziale dal portafoglio bitcoin di proprietà statale Chivo, un'applicazione disponibile su App Store e Google Play. L'utente si registra con il numero ID nazionale di El Salvador e riceve 30 dollari in criptovaluta, questo denaro può essere investito in un business, per esempio. In un tweet, il presidente ha condiviso la storia di un giovane che ha già investito i suoi 30 dollari in ciambelle per iniziare la propria attività.


btcsalv600.jpg


La designazione di Bitcoin come moneta ufficiale ha scatenato le proteste del pubblico

"La gente sarà in grado di risparmiare per fare un nuovo tetto nella loro casa, comprare una mucca o mandare i loro figli a scuola - qualcosa di cui erano privati prima", ha detto Mike Peterson, direttore di Bitcoin Beach, un progetto che promuove la criptovaluta in El Salvador.


Secondo il presidente, il passaggio alle criptovalute dovrebbe attrarre i cittadini al sistema finanziario e rendere più economico l'invio di rimesse, che è molto rilevante in un paese dove circa un milione e mezzo di cittadini lavorano all'estero e inviano i guadagni alla famiglia. Nel 2020, le rimesse dall'estero ammontavano a 5,9 miliardi di dollari, la cifra più alta tra i paesi oggi. Le banche fanno pagare tasse pesanti per i loro servizi, e con molti salvadoregni senza conti bancari, il piano del presidente potrebbe essere un "passaporto per il mondo digitale" secondo Mike Peterson.


RT en Español ha trasmesso "Bitcoin, moneta legale in El Salvador: il 23% del PIL di El Salvador proviene dalle rimesse inviate dagli immigrati, soprattutto dagli Stati Uniti". Il costo dell'invio delle rimesse potrebbe essere ridotto del 98% se il bitcoin fosse usato come mezzo di pagamento in applicazioni come Strike", condividono i presentatori.


Opinione del popolo

Non tutti i cittadini di El Salvador sembravano pronti ad accettare le innovazioni. Mercoledì 8 settembre, nel paese si sono svolte proteste pacifiche sotto lo slogan "No alla dittatura". I manifestanti hanno detto che il bitcoin non beneficerà il popolo di El Salvador. Molti sono spaventati dalla necessità di inserire dati personali nell'app e dalla possibilità di sorveglianza da parte delle autorità.


Il giornale La Prensa Gráfica, sul suo account ufficiale di Twitter, ha detto: "I problemi tecnici di Chivo sono stati esacerbati dal debole interesse dei cittadini a conoscere la criptovaluta. L'entrata in vigore della legge Bitcoin non è stata pensata da molti". Molti sono scettici sulle innovazioni: "La criptovaluta ha perso circa l'11% del suo valore ieri, El Salvador ha perso 2 milioni di dollari nelle prime 24 ore".


Inoltre, alcuni economisti, come Mish Shedlock, credono che un tale piano potrebbe "affondare" il paese.


Perché il crollo delle criptovalute è avvenuto

La vendita di un grande volume di criptovalute è stata la ragione principale del crollo della moneta. El Salvador ha comprato 400 bitcoin, equivalenti a circa 20 milioni di dollari. Lo stesso giorno, la criptovaluta è scesa del 18,6% tra la frenesia degli scambi. Gli esperti stimano che più di 180 miliardi di dollari hanno lasciato il mercato delle criptovalute in un solo giorno.


Secondo gli analisti, anche l'anticipazione ha giocato un ruolo importante. "Penso che ci sia stata una certa anticipazione nel periodo precedente all'evento di El Salvador, simile a quello che abbiamo visto prima che Coinbase si quotasse al NASDAQ", ha detto a Reuters Henrik Andersson, chief investment officer di Apollo Capital, un fondo di crypto asset a Melbourne, Australia. Nel frattempo, il governo salvadoregno è stato costretto a chiudere il suo portafoglio bitcoin per risolvere problemi tecnici. "Chiuderemo il sistema dalle 01:00 alle 6:00 per apportare modifiche", "Speriamo che la situazione migliori domani", ha twittato Naib Bukele. I principali scambi di criptovalute statunitensi Coinbase, Global Inc (COIN.O), Kraken e Gemini hanno iniziato una frenesia e hanno dovuto fare i conti con ritardi in alcune transazioni.


guadagnare bitcoin

Популярные сообщения из этого блога

Come guadagnare bitcoin velocemente

Fare bitcoin

Guadagnare interessi su bitcoin