Guadagnare bitcoin velocemente

 Cosa sta succedendo con le criptovalute: dall'ascesa e dalla caduta all'accettazione del governo

Le criptovalute hanno dimostrato di essere un mercato utile per spostare denaro, commerciare e risparmiare: il valore del solo bitcoin è passato da 10 a 40.000 dollari negli ultimi 10 anni. E le vendite di arte tokenizzata nel 2021 hanno raggiunto quasi 300 milioni di dollari: per esempio, il blogger russo Varlamov è riuscito a vendere una gif con arance cadenti per 14.007 dollari. Ma nonostante il suo successo monetario, le criptovalute hanno poco status ufficiale: mentre in Giappone e negli Stati Uniti le cripto possono essere usate per pagare le merci, in Egitto o in Qatar sono vietate del tutto. In Russia, lo Stato non è ancora in grado di decidere. "Hitek" insieme a Currency.com racconta come si sono evolute le criptovalute, perché gli stati hanno paura di riconoscerle e se il denaro digitale batterà il fiat - le classiche valute di carta controllate dagli stati.


Dall'acquisto della pizza ai cripto-milionari

Bitcoin ha visto il mondo quasi 13 anni fa: è quando un individuo o un gruppo di individui, ancora non conosciuto in modo affidabile, sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto ha pubblicato un articolo chiamato "Bitcoin. Un sistema monetario elettronico Peer-to-Peer". Spiegava in dettaglio come era strutturato il bitcoin e quali transazioni potevano essere fatte con la prima moneta digitale. Ciò che piaceva agli aspiranti cripto-entusiasti era la completa libertà dalle banche e dai governi, così come l'inflazione. Ma oggi, il bitcoin, insieme ad altre criptovalute, è al centro del discorso pubblico e governativo.


Bitcoin si basa sulla tecnologia blockchain, una catena continua di blocchi con informazioni su tutte le transazioni effettuate. Il vantaggio di questo modo di memorizzare i dati è che possono essere recuperati solo se tutti i partecipanti alla catena sono presenti.


Un'altra caratteristica del bitcoin è un numero limitato di caratteri digitali. Secondo l'idea degli autori, si possono "creare" al massimo 21 milioni di bitcoin.


L'emissione, o emissione, di token digitali avviene attraverso il mining. A differenza della relativamente semplice stampa di denaro fiat, il mining è la soluzione di un problema matematico molto complesso che si traduce in un nuovo blocco nella blockchain.


L'umanità ha letteralmente superato se stessa creando bitcoin - sbarazzandosi dell'equivalente in oro della prossima generazione di denaro, i minatori si sono condannati agli enormi costi associati alla ricerca di nuovi blocchi. La ricompensa per il mining, a sua volta, sta diminuendo. Nel 2009, i minatori ottenevano 50 bitcoin per blocco, tre anni dopo erano solo 25, e nel 2017 erano circa 12. Gli esperti stimano che l'ultimo bitcoin sarà estratto nel 2140, con 18,5 milioni di criptovalute "estratte" fino ad oggi. Il valore dei primi bitcoin era calcolato in migliaia - mille monete per 1 dollaro.


Il primo acquisto di bitcoin risale al 2010. Un programmatore di bitcoin degli Stati Uniti (per molto tempo si è pensato che i bitcoin fossero un gioco da geek - Hitech) Laszlo Hanic ha comprato due pizze, pagandole circa 10 mila bitcoin. Oggi sono 65 milioni di dollari.


L'ascesa di Bitcoin è iniziata nel 2011, quando ha raggiunto per la prima volta la soglia dei 10 dollari. L'interesse per la criptovaluta cominciò a crescere, soprattutto tra coloro che vedevano il potenziale nella nuova tecnologia. Allo stesso tempo, sono iniziati numerosi attacchi di hacking e furti, minando significativamente la credibilità della cripto, con i ladri informatici che hanno rubato 25.000 bitcoin dal fondatore del Bitcoin Forum. Nel 2013, il tasso della moneta digitale ha raggiunto i 100 dollari, e dopo che l'editore di giochi online americano Zynga si è interessato ai bitcoin, la moneta ha cominciato a valere tra i 600 e i 1.000 dollari. L'interesse per bitcoin (e blockchain) è stato alimentato dalla crisi finanziaria del 2008-2012, quando la sfiducia nelle istituzioni finanziarie tradizionali stava crescendo, anche a causa dell'iniezione di enormi quantità di denaro fiat nel mercato. La moneta decentralizzata era per molti una possibile salvezza dai futuri collassi delle economie.


Il 2017 è stato un anno memorabile per il bitcoin - prima, la moneta digitale ha superato il valore di un'oncia d'oro troy (un'unità di massa pari a circa 31,1g - Hytech) a 1.235 dollari, e poi il Giappone l'ha dichiarata moneta legale. La moneta digitale non poteva tenere il passo: gli investitori hanno reagito violentemente al primo riconoscimento ufficiale della moneta e hanno aumentato il suo valore fino a quasi 5.000 dollari.


Ogni blocco della rete blockchain contiene 1 MB di informazioni sulle transazioni. Questa limitazione permetteva di criptare i record in modo più sicuro, ma allo stesso tempo rendeva molto più difficile la scalabilità. A questa dimensione del blocco, da tre a sette transazioni al secondo possono essere processate correttamente, e ci vogliono fino a dieci minuti in media per formare un nuovo blocco. Il sistema semplicemente non ha tenuto il passo con la velocità con cui la criptovaluta si è evoluta - il numero di transazioni è cresciuto da 100.000 a 300.000 transazioni al giorno nel corso degli anni.


Nonostante il fatto che la Cina abbia ufficialmente vietato le ICO di criptovalute nel 2017, il bitcoin ha continuato la sua rapida crescita, superando i 10.000 dollari. Secondo gli esperti, l'emissione limitata di bitcoin e la mancanza di qualsiasi regolamentazione del mercato delle cripto ha giocato un ruolo in questo. Nello stesso anno, la sua capitalizzazione ha raggiunto 270 miliardi di dollari, il che ha permesso alla moneta digitale di diventare una delle cinque più grandi valute.


guadagnare bitcoin velocemente

Популярные сообщения из этого блога

Come guadagnare bitcoin velocemente

Fare bitcoin

Guadagnare interessi su bitcoin